MENU

Comments (0) Beauty

Come eliminare la pancia?

La problematica della pancia è un’angoscia quotidiana che sempre più uomini e donne si trovano ad affrontare. Vite spesso troppo sedentarie a causa del lavoro, un’alimentazione poco sana ed una scarsa attività sportiva possono ingigantire col tempo questa scocciatura, che alla lunga può rivelarsi molto fastidiosa. Ma esistono dei metodi per ridurre e poi eliminare definitivamente la pancia? Ovviamente si, ma è bene essere a conoscenza di molte informazioni utili. Approfondiamone alcune.

Che cosa mangiare:

La prima cosa da modificare, in caso di un eccesso di pancia, è ovviamente la propria alimentazione. Si tratta infatti di un aspetto che può essere affrontato da subito, pur avendo vite particolarmente impegnate. L’importante è prestare molta attenzione ad acquistare i cibi più adatti per un veloce smaltimento dei grassi in eccesso. La prima cosa da fare è assumere una giusta dose giornaliera di fibre (circa 30 grammi). Risultano infatti indispensabili, nella giusta quantità, per un corretto funzionamento dell’apparato digerente.

Tra gli alimenti altamente consigliati ci sono sicuramente le verdure. Sono infatti molto semplici da digerire e hanno numerosi effetti benefici per l’organismo. Un altro utile consiglio è quello di limitare il sale all’interno della nostra dieta. Al contrario di quello che si possa pensare anche le proteine sono molto importanti. Sono necessarie per avere sempre la giusta dose di energia e non aumentano il volume dello stomaco. Infine è necessario evitare gli spuntini fuori orario e mangiare sempre con molta calma, senza incorrere in una masticazione affrettata.

Le cose che devi assolutamente fare:

I punti cardine che possono guidare verso una forma perfetta sono pochi, ma vanno considerati dogmi imprescindibili. Vediamo quelli fondamentali.

  • Muoviti ed evita una vita sedentaria: spesso camminare molto può rivelarsi insufficiente. Non cullarti quindi sulle lunghe passeggiate che ti portano fino a lavoro o a casa di amici. Occorre fare di più. Sotto questo punto di vista sono molto consigliati gli sport di resistenza, da praticare almeno un paio di volte a settimana. La scelta è molto vasta ed è alla portata di tutti: corsa, nuoto, bici. Tutte attività estremamente importanti.
  • Evita zuccheri e derivati: inutile ribadire quanto questo aspetto sia importante. Non rispettando questa regola fondamentale si rischia di vanificare anche una costante attività sportiva. Si tratta di un sacrificio assolutamente imprescindibile per liberarsi definitivamente della pancia.
  • Controlla sempre quante calorie assumi: affinché il nostro organismo arrivi a bruciare il grasso deve aver esaurito tutte le calorie a sua disposizione. Risulta quindi fondamentale limitare il proprio apporto calorico. Tienilo sempre d’occhio.

Esercizi:

Vediamo ora nel dettaglio alcuni esercizi che vi aiuteranno, in pochissimo tempo, ad avere una pancia perfetta. In particolare 3 tipologie di addominali risultano molto efficaci contro un eccesso di grassi.

  • Addominali isometrici: sono più comunemente conosciuti come addominali statici. Come prima cosa ci si deve sdraiare a terra. Successivamente è necessario sollevare il corpo facendo leva sulle punte dei piedi e appoggiando i gomiti a terra. Mantenendo questa posizione per circa 10 secondi i muscoli addominali lavoreranno senza doversi muovere.
  • Addominali frontali: si tratta degli addominali più classici. La cosa più importante è non lasciare alcuno spazio tra schiena e terreno.
  • Addominali a bicicletta: sono necessari per rafforzare notevolmente gli addominali obliqui. L’esercizio è molto semplice. Basta sdraiarsi a terra, flettere leggermente le gambe e portare il gomito del braccio sinistro verso il ginocchio destro, e viceversa.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>