MENU

Comments (0) Alimentazione

Dieta dopo parto

dieta dopo parto

Spesso vediamo sui rotocalchi mamme celebri che mostrano corpi in forma dopo poche settimane dal parto, non c’è da meravigliarsi, quindi, se le neo mamme si sentono un po’ confuse su come perdere peso dopo la gravidanza.

Il consiglio più sensato è di non iniziare una dieta troppo presto.
Ora che avete una nuova creatura, sono tante le cose a cui pensare, sfamare il bambino, cosa fare quando piange, cucinare, sistemare la casa e, spesso, non avete un team di tate ed istruttori ginnici come la mamma vip che invidiate tanto.

Prendete i vostri tempi per adattarvi alla nuova situazione e pian piano vi sbarazzerete anche dei chili superflui, il vostro corpo deve riprendersi dal travaglio e dal parto. Iniziare una dieta troppo presto mette a repentaglio lo stato della vostra energia fisica e mentale e può influenzare la produzione del latte materno.

Concedetevi sei settimane prima di incominciare a pensare ad una dieta e se state allattando, sarebbe preferibile attendere almeno due mesi, durante questo periodo sarete sorprese di quanto peso possiate perdere naturalmente.
Ricordate che ci sono voluti nove mesi per arrivare a partorire il vostro piccolo, concedete al vostro corpo altrettanto tempo per tornare in forma.

Mentre attendete di iniziare la vostra sospirata dieta, cercate di dedicare tempo al movimento fisico, non esercizi ginnici ma pura e semplice attività motoria. Approfittate delle belle giornate per passeggiare con il bambino spingendo la carrozzina e camminando a passo sostenuto e chiacchierate con le altre neo mamme, sistemate la casa e accendete la radio per ballare oppure mentre il bambino dorme, ritagliatevi mezz’ora di tempo per fare cyclette, magari chattando con le vostre amiche. L’attività motoria allenta lo stress, aiuta ad evitare la depressione e concilia il sonno.

Fatevi tanti sonnellini durante il giorno e andate a letto presto, un prezioso consiglio è dormire quando il bambino dorme, perche state viviendo un periodo che vi cambia totalmente la vita.
L’importante è che siate rilassate, perché non c’è pillola magica per aiutarvi a perdere peso: una dieta salutare e movimento fisico regolare sono la combinazione giusta per tornare in forma.

Quando sarà il momento giusto per una dieta, non siate troppo severe con voi stesse, avrete bisogno di un minimo di 1500-1700 calorie al giorno per mantenervi in salute ma soprattutto per conservare la vostra energia ed evitare sbalzi di umore.
Se state allattando e il bimbo ha oltre due mesi, avrete bisogno di un minimo di 1900-2200 calorie al giorno per nutrire voi stesse ed il vostro bambino, senza causare una diminuzione del latte.

Può sembrare strano, ma una dieta rigida potrebbe far naufragare i vostri propositi di dimagrire dopo il parto. Gli esperti raccomandano di mangiare una varietà equilibrata di alimenti ed assolutamente non saltare i pasti, anche se a volte, tra il bambino e tutto il resto, può essere difficile trovare il tempo per mangiare. Questo comportamento errato vi porta a mangiare di più negli altri pasti e vi sentirete sicuramente stanche e di malumore.

Cercate di fare cinque o sei piccoli pasti al giorno con spuntini sani, così avrete l’energia necessaria per tutta la giornata, scegliete un frutto, verdure come carota, sedano o finocchio, cracker integrali, uno yogurt o un bicchiere di latte parzialmente scremato.

Mangiate sano, latte e yogurt sono importantissimi perché ricchi di calcio, carne rosse e bianche sono ricchi di proteine e con basso contenuto di grassi. Non dimenticate il pesce, ricco di omega-3 e non eliminate i carboidrati che vi forniscono fonti di energia. Bevete molto durante il giorno, acqua, succhi di frutta e tisane che vi idratano, depurano e regolano il metabolismo e non dimenticate di mangiare tanta frutta e verdura.

Vediamo alcuni suggerimenti per una dieta equilibrata e completa.

COLAZIONE: latte parzialmente scremato con caffè decaffeinato o tè deteinato o spremuta o succo o frullato di frutta con fette biscottate o biscotti secchi e marmellata senza zucchero,
oppure yogurt magro con pezzi di frutta fresca e cereali integrali.

SPUNTINI a metà mattinata e metà pomeriggio: yogurt con un paio di biscotti secchi oppure frutta fresca con una fetta biscottata oppure scaglie di parmigiano reggiano con carotine o sedano e un paio di mandorle o noci.

Limitate i condimenti e privilegiate la preparazione di piatti unici, veloci e nutrienti. Eliminate bevande gassate e cibi troppo grassi e zuccherati, ma concedendovi un dolce un paio di volte durante la settimana.

LUNEDI’
  • PRANZO: pasta o riso integrale con piselli e prosciutto cotto, insalata mista di stagione;
  • CENA: carne di manzo o di cavallo alla griglia con una spruzzata di limone, fagiolini con patate, un panino piccolo o cracker integrali.
MARTEDI’
  • PRANZO: pasta o riso integrale con salsa di pomodoro, insalata di spinaci crudi con scaglie di parmigiano reggiano;
  • CENA: tonno o salmone naturale senz’olio, insalata mista di stagione, un panino piccolo o cracker integrali.
MERCOLEDI’
  • PRANZO: prosciutto sgrassato crudo dolce o cotto e melone, insalata mista di stagione, un panino piccolo o cracker integrali;
  • CENA: passato di verdure con scaglie di parmigiano reggiano.
GIOVEDI’
  • PRANZO: pasta o riso integrale con sugo di ragù, insalata mista di stagione;
  • CENA: pollo o tacchino tagliato a straccetti, asparagi o carciofi cotti in padella antiaderente.
VENERDI’
  • PRANZO: pasta alla carbonara, melanzane e zucchine grigliate;
  • CENA: pesce spada o persico o tonno o filetti di sogliola o merluzzo cotti al forno o a vapore, broccoli o cavolini di Bruxelles o cavolfiori. un panino piccolo o cracker integrali.
SABATO
  • PRANZO: insalata di riso integrale o al farro con tonno, wurstel, piselli, sedano e cubetti di emmenthal;
  • CENA: carni bianche o rosse alla griglia, insalata mista di stagione, un panino piccolo o cracker integrali.
DOMENICA
  • PRANZO: pesce spada o persico o tonno o filetti di sogliola o merluzzo cotti al forno o a vapore, insalata mista di stagione, un panino piccolo o cracker integrali;
  • CENA: pizza alle verdure grigliate.

Ulteriori informazioni sulle settimane di gravidanza!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>